Benessere Diete Medicina Salute
L’obesità provoca gravi malattie gengivali

obesità parodontiteLe persone obese hanno una maggiore concentrazione di tessuto adiposo che produce citochine e ormoni. Questa infiammazione influenza le gengive e un sistema immunitario inattivo può provocare la periodontite.

L’infiammazione riduce il flusso di sangue alle gengive. Dopo il fumo, l’obesità è il più grande fattore di rischio per la distruzione dei tessuti parodontali infiammati. Come spiega il dottor Alessandro Vacca, è obbligatorio per una clinica odontoiatrica fare una valutazione BMI: una caratteristica normale così come la valutazione della circonferenza della vita. Poiché entrambi questi sono legati alle infezioni delle gengive, il parodontologo deve tener conto dell’obesità come un fattore importante nel trattamento.

Le malattie parodontali sono un gruppo di malattie infiammatorie interconnesse ma molto diverse che coinvolgono le strutture portanti che circondano e ancorano i denti. La parodontite influenza la maggior parte degli adulti ad un certo punto della loro vita. Le malattie parodontali comprendono due classificazioni principali che sono gengivite e parodontite. Entrambe queste malattie sono condizioni infiammatorie indotte dalla placca e sono considerate essere infettive.

La gengivite è una condizione reversibile, che inizia quando i batteri della placca causano l’infiammazione delle gengive. Se non trattata, può evolvere in parodontite. La gengivite, che è solo l’infiammazione dei tessuti gengivali, in genere può essere invertita con una corretta spazzolatura quotidiana e filo interdentale così come la pulizia regolare da un dentista o un igienista dentale.

La parodontite è una condizione irreparabile che distrugge la mandibola e può portare alla perdita dei denti. La suscettibilità alla malattia parodontale varia tra un individuo all’altro, e può essere dovuto a fattori genetici, scarsa resistenza del corpo, alimentazione non corretta o inadeguata, e ambientale così come i fattori comportamentali. Alcuni sono più inclini a malattie periodontali di altri anche se questo non significa che acquisire la malattia sarà impossibile.

I sintomi della gengivite di solito includono arrossamento, gonfiore, sanguinamento, emorragie spontanee e o ascesso visibile. Questi segni possono essere osservati dopo dieci o venti giorni di accumulo di placca.

Lascia un commento